Heart Skipped a Beat

Pubblicato: 5 luglio 2011 in Uncategorized

Odio questo momento. Oggi mi ritrovavo in macchina sul sedile posteriore*  e pensieroso, guardando verso l’esterno, mi è successo ancora. Parlo di quell’attimo in cui ti smarrisci per un istante, pensi che i tuoi sogni non si realizzeranno mai e il tuo cuore salta un battito** e hai paura del mondo che ti circonda, senti una sorta di claustrofobia invaderti ed è come essere intrappolati nel proprio corpo e non sai come oltrepassare il confine. Oggi mi è accaduto ancora, di solito lo percepisco quando penso a dov’ero prima di nascere e dove sarò dopo la morte. Non ho paura di essere dimenticato, solo di scomparire, in questi momenti.

Vi lascio due canzoni, relative ai riferimenti nel testo. La prima parla proprio di questa pace che c’è nel sedile posteriore di un auto, specie se si è da soli e non si è vincolati a parlare, ma si può pensare e perdersi tra i pensieri.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...